pubblicità

venerdì 2 dicembre 2011

Gronco Arrosto

La storia della ricetta
Una ricetta originale dell’Antica Roma tratta dal libro "De re coquinaria" di Apicio.
La ricetta prevedeva anche il garum ma….oggi questo ingrediente non esiste nemmeno più… 
Il garum era ottenuto dalla macerazione sotto sale di interiora di pesce con olio, vino, aceto e pepe. 
Esso doveva essere lasciato a riposo per una notte in un recipiente di terracotta e messa all'aperto, al sole, per due o tre mesi, rimescolata ogni tanto in modo da farla fermentare. Quando la parte acquosa evaporava, il composto veniva filtrato e si otteneva il garum dalla parte liquida…
Il garum doveva avere un odore ed un sapore naus eabondo, aveva un aspetto dorato, veniva conservato in anfore e importato via mare, quello migliore giungeva dalla Spagna. 
Nella Provincia Italica il miglior garum era prodotto a Pompei dall'officina degli Ombrici.

Ingredienti:
Gronco parte centrale 1 kg
Olio extravergine di oliva 3 cucchiai
Farina 00, 2 cucchiai
Cipolla media gialla 1
Vino Marsala 1 bicchiere e mezzo
Uova 4
Aceto di vino rosso 2 cucchiai
Prezzemolo un pugno di foglie
Cumino 1 cucchiaino 
Origano 1 cucchiaino

Procedimento:
Fate bollire le 4 uova sino a che siano sode quindi sgusciatele e tenete da parte i tuorli.
Infarinate bene il gronco e mettetelo in una padella con i bordi alti facendolo rosolare nell’olio a cui avrete aggiunto la cipolla tagliata a grandi spicchi.
Non appena il pesce sarà dorato aggiungete 1 bicchiere di Marsala e mescolate continuando a cuocere a fiamma media.
Dopo circa 15 minuti aggiungete il pepe, il prezzemolo, il cumino, l’origano ed i tuorli delle uova, l’aceto e quindi il mezzo bicchiere di Marsala.
Finite di cuocere a fiamma bassa, infine servire ben caldo.

Ricetta realizzata da: Lumaj Regine, Bahla Zineb 
Classe 4°A Ristorazione

2 commenti:

  1. questa ricetta dal sapore antico la voglio provare subito,grazie"!

    RispondiElimina
  2. l'ho provata ed è veramente eccezionale!

    RispondiElimina